top of page

Chi sono

 

Cosa

faccio

Come
lo faccio

Perché
lo faccio

AFC_0772edit.jpg

Mi chiamo Francesca,

sono un’educatrice esperta in minori e famiglie, specializzata sull’adolescenza

Dopo due anni di lavoro in teatro come trainer e drammaturga, nel 2010 sono approdata in una comunità per adolescenti e da allora ho sempre fatto l’educatrice, in diversi servizi. Da ottobre 2020 sono in libera professione e mi occupo di educativa domiciliare, consulenza e formazione.

Il mio percorso di studi è ampio e particolare, per questo nel mio approccio integro teorie, tecniche e strumenti provenienti da diverse discipline.

I miei valori professionali sono: rispetto, delicatezza, consapevolezza, autenticità, ispirazione, curiosità.

Gli ideali che perseguo con il mio lavoro sono: giustizia sociale, responsabilità collettiva, prevenzione, educazione positiva, valorizzazione dell’adolescenza, visione integrata dell’essere umano.

La preposizione educativa1777edit.jpg

Mi prendo cura

di chi fornisce cure

Mi occupo di 

  • promuovere benessere e consapevolezza all'interno delle famiglie, delle scuole e dei servizi socio-educativi;

  • supportare colleghe e colleghi nell’affronto di situazioni critiche o nella costruzione del proprio progetto professionale; 

  • portare una cultura dell’educazione positiva tra chi, nelle aziende, svolge ruoli di coordinamento e relazione.

 

I principali motivi per cui le persone si rivolgono a me sono: ricevere informazioni; acquisire nuovi strumenti pratici; cambiare prospettiva; creare il proprio metodo di lavoro o il proprio stile genitoriale; affrontare difficoltà, impasse o crisi; avviare un’attività in proprio.

La preposizione educativa0170edit.jpg

Fra, che è anche il diminutivo del mio nome, è la preposizione che ho scelto come metafora del mio lavoro

Mi inserisco fra le persone che compongono una famiglia o un’équipe e da lì in mezzo osservo, pongo domande e infine agisco per districare il groviglio, facendolo rotolare in avanti.

E anche quando lavoro con la persona singola, la mia prospettiva è sempre relazionale.

 

I servizi che offro sono percorsi domiciliari familiari, consulenze e supervisioni individuali e di gruppo, incontri formativi online e in presenza, corsi on demand. Per approfondire, clicca qui sotto!

Lo scopo primario,

e il senso profondo,

del mio lavoro è la prevenzione

Ho scelto di lavorare su dubbi, confusione, vissuti di colpa, senso di inadeguatezza, paure, fatiche e difficoltà, per evitare che normali “crisi” possano, se trascurate, generare malessere, disagio o burnout. 

 

Ho scelto di fare la mia parte per costruire il mondo che vorrei, cioè un mondo dove:​

  • è diffusa una cultura psico-pedagogica di base;

  • si interviene, da subito, a supporto delle famiglie;

  • si valorizza l’adolescenza come età delle opportunità;

  • le professioni pedagogiche vengono finalmente riconosciute;

  • nelle case, nelle scuole e nelle aziende, si sceglie l’educazione positiva;

  • si adotta una visione complessa e integrata dell’essere umano, che supera il dualismo mente-corpo e che considera l’impatto dei fattori ambientali.

studiolo_5edit_edited.jpg
Fra - la preposizione educativa
Fra - la preposizione educativa
Fra - la preposizione educativa
Fra - la preposizione educativa
bottom of page